Socia 2021 - Giada Li Calzi

Giada Li Calzi

Da oltre 12 anni, dopo un passato nella comunicazione, lavoro nel settore della Salute, come project designer e project manager, esperta in programmazione e progettazione europea per la salute applicata alla ricerca, internazionalizzazione, sviluppo, coesione, knowledge management; ho collaborato con diverse pubbliche amministrazioni italiane (Ministero della Salute, Assessorati regionali, Istituzioni sanitarie, Invitalia, Università) e privati (Compagnia di San Paolo, Ifel-Anci). Docente nei corsi di formazione per manager.
Laureata in Filosofia (1990) ho deciso di prendere una seconda laurea in Sociologia delle reti, dell’innovazione, dell’informazione, indirizzo economico (2020) per strutturare meglio conoscenze che come project manager utilizzavo intuitivamente.
Ho deciso di completare questo “aggiornamento” con un corso in fisica della complessità e Agent Based Model e un corso in Big data e Intelligenza Artificiale (in corso, fino a feb 2021) per acquisire delle conoscenze di base anche sul piano operativo.

Sono giornalista pubblicista, parlo inglese e francese, dal 2008 dirigo, pro bono, una Fondazione promossa dall’Associazione nazionale magistrati di Palermo, impegnata in progetti di cittadinanza responsabile e legalità per le scuole.(www.progettolegalita.it).

Motivi per cui Giada è diventata Socia del Complexity Institute:

Il SSN significa Servizio Sanitario Nazionale.
L’accento, 40 anni fa, era sul servizio. Quello sanitario di per sé rappresenta un sistema complesso e adattivo.
Il Complexity Institute può essere un luogo di scambio dove approfondire i temi della complessità e delle neuroscienze cognitive che mi appassionano sin dai primi studi in filosofia del linguaggio ed epistemologia; sviluppare il tema della complessità del e nel management della Sanità, ragionare su come agevolare concretamente l’introduzione di un approccio alla complessità anche nella formazione manageriale (e nel livello istituzionale).
Studiando sociologia mi sono imbattuta in Luhmann e, ero stata avvisata, ho cominciato a guardare al mondo e alla complessità con un altro paio di occhiali. (Sì, “guardare a”).

Quali sono i temi che Giada vorrebbe sviluppare nel 2021:

 Intelligenza artificiale e/è intelligenza relazionale? 

Il potere del “non”, la potenza del “Keno”, i wicked problem

Il Motto di Giada:

 Non può essere un buon progetto se non ha una buona comunicazione;

non può essere una buona comunicazione se non ha/è un buon progetto

Per contattarci:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: