Il Complexity Institute aderisce al Global Enaction Manifesto

Global Enaction Manifesto

Perché il Global Enaction Manifesto

L’umanità si sta avvicinando velocemente e pericolosamente ad un punto di non ritorno e deve affrontare urgentemente grandi sfide se vuole evitare una catastrofe sociale e ambientale: il riscaldamento globale, la deforestazione, la desertificazione, l’acidificazione degli oceani, le migrazioni in massa, la sovrappopolazione, la crescente disparità sociale, la povertà, le guerre. Il tempo a disposizione è ormai scarso: la posta in gioco è la continuazione della civiltà umana sulla Terra o la caduta nella barbarie.

Nessuno di questi problemi può essere affrontato e risolto facendo riferimento al paradigma culturale che li ha generati. E’ quanto mai urgente costruire e diffondere una nuova visione del mondo nella quale possano trovare piena espressione tutte le dimensioni dell’umano, non solo quella fisica, economica e sociale, ma anche quella interiore, emozionale e spirituale nella loro interdipendenza con la biosfera terrestre. Per adempiere con efficacia a questa missione abbiamo bisogno di sviluppare e accudire un organismo sociale sano, capace di guidare una transizione epocale: da una visione antropocentrica ed ego-sistemica in cui l’uomo, con il suo ego, è al centro di tutti i sistemi che lo circondano e che sta portando verso il crollo della civiltà e la distruzione della biosfera terrestre, ad una visione relazionale ed eco-sistemica in cui l’uomo si consideri parte costitutiva e co-creativa di sistemi più ampi che lo includono.

Qual è lo scopo del Global Enaction Manifesto

Il Global Enaction Manifesto (GEM) ha lo scopo di far emergere attraverso l’azione concreta di ciascuno dei sottoscrittori una saggezza eco-sistemica che trasformi noi stessi ed il mondo di cui facciamo parte.
“Enaction” è il termine proposto da Francisco Varela insieme ad altri ricercatori per descrivere la capacità di ogni essere vivente di essere pronto all’azione rispetto al contesto che sta percependo e di come, interagendo con esso, lo renda concretamente reale. Enaction sottolinea proprio questa possibilità di far ‘emergere’, di rendere attivo, qualcosa che solo grazie al nostro agire diviene possibile e manifesto. 
Non si tratta di un sapere astratto e disincarnato, ma delle capacità strettamente inerenti al nostro essere nel mondo, con il nostro corpo e con le nostre possibilità concrete di azione. La persona può mettere in pratica comportamenti etici incorpando la saggezza nel suo agire, di modo che ogni sua azione divenga un autentico prendersi cura che sorge spontaneamente.
Perché questo avvenga, è necessario acquisire comportamenti etici per imitazione sociale, così come avviene per la maggior parte dei comportamenti appresi.

Il Global Enaction Manifesto vuole aiutare a sviluppare una forma di ‘contagio esemplare’: essere di esempio con le proprie azioni per altri che le seguiranno.

Il GEM è una “Call to Enaction”

Global-Enaction-Manifesto
“L’unico modo di fondarsi in un mondo vivente è quello di prendervi parte per davvero: coltivare gli strumenti e le pratiche da cui ogni persona può imparare ad essere presente nel vivere. Questo è l’unico modo per imparare maggior rispetto e tolleranza e per ottenere una maggiore partecipazione al mondo intorno in noi. Non può avvenire che così, attraverso una sorta di contagio esemplare.”

FRANCISCO VARELA

Il Complexity Institute ha sottoscritto il GEM con queste motivazioni:

” Il GEM riflette pienamente, con le sue 8 assunzioni, i principi che guidano le attività della nostra associazione: l’approccio sistemico e complesso, l’etica delle relazioni, l’importanza dell’azione di ciascuno come ‘enazione’, ossia come capacità di attivare la realtà cui apparteniamo rendendoci partecipi e consapevoli degli impatti collettivi di ciò che compiamo individualmente. Anche se gli obiettivi che si propone il GEM possono sembrare degli ideali difficili da raggiungere, essi rappresentano una guida valoriale importante per comprendere quale direzione dare ad ogni attività che svolgiamo nel perseguire gli scopi indicati dal Manifesto.”

Il Complexity Institute ha inoltre deciso di partecipare alla co-creazione e alla diffusione del GEM con questi intenti:

“Ogni punto del Global Enaction Manifesto riguarda strettamente l’attività che, come associazione, ci proponiamo di svolgere.
Abbiamo pertanto deciso di diffonderlo il più possibile attraverso le attività che svolgiamo, rendendolo il riferimento principale dell’ecosistema di cui siamo parte operativamente.”

Per contattarci:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

Thanks for partecipating with your comments!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.