CMWL 2014 – Il Programma

1st CMWL
COMPLEXITY MANAGEMENT WINTER LAB
Rapallo (GE-Italy) – 22/29 gennaio 2014

 

MERCOLEDI’ 22 GENNAIO

12.30-14.30 – Welcome Lunch

Presentazione dei partecipanti e del corso

15.00-19.00

Theory   1  –  L’Architettura della Complessità

Conduttore: Marinella De Simone – Presidente Complexity Institute

Ogni sistema complesso presenta un’architettura a rete, fatta di nodi e di connessioni tra i nodi. Ogni nodo, tuttavia, presenta a sua volta uno schema organizzativo di tipo sistemico: è nuovamente una rete fatta di nodi e di connessioni tra i nodi. Possiamo perciò osservare i sistemi complessi per livelli di complessità secondo una scala emergente, seguendo un approccio focalizzato sul processo dinamico che ne configura l’evoluzione nel tempo e nello spazio, secondo un’analisi di tipo locale e globale. L’analisi locale riguarda le leggi di funzionamento di ciascun livello della scala evolutiva mentre l’analisi globale riguarda le leggi di funzionamento della gerarchia dei livelli.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

GIOVEDI’ 23 GENNAIO

09.00-13.00

Theory   2  –  Il Paradigma della Complessità

Conduttore: Dario Simoncini – Vice Presidente  Complexity Institute

Un dialogo alla scoperta dei principi costituenti il paradigma della complessità, oltre l’architettura formale dei sistemi. La cultura delle reti organizzative emerge dal paradigma dominante nelle relazioni tra le persone. Il paradigma è un modello  interpretativo del mondo nel quale le persone si riconoscono appartenendo ad una comunità. La «forma organizzativa reale» è figlia della dinamica effettiva delle relazioni tra le persone. Si condividono valori e credenze determinando il clima organizzativo percepito che si consolida e si auto-rinforza. La configurazione e la dinamica della rete sociale (chi e con quali competenze, in che posizione e con quali legami) è decisiva nei processi di trasformazione della cultura organizzativa e di gestione del cambiamento.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Tool  1.1  –  Management delle esternalizzazioni: case study

Sponsorship: Dario Simoncini –  DEA Università  di Pescara

Conduttore: Claudio Bergamini – CEO Imola Informatica

L’esternalizzazione dei servizi aziendali (outsourcing, near-shoring, offshoring) impatta sui processi in una forma difficilmente prevedibile, pur se pianificata e regolata da contratti molto stringenti. Viene normalmente gestita in modo riduzionista e porta spesso ad esiti non pari alle attese. Lo scopo di questo LAB è quello di verificare se tutto ciò è evitabile. Si può avere un processo di Decision Making migliore? La visione sistemica e gli strumenti di comprensione della complessità come l’analisi delle reti ci possono aiutare? Dopo una rapida introduzione sui diagrammi di System Dynamics si passerà all’esame del contesto relativo al caso  di studio.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

VENERDI’ 24 GENNAIO

09.00-13.00

Tool  1.2 – Management delle esternalizzazioni: case study

Sponsorship: Dario Simoncini –  DEA Università  di Pescara

Conduttore: Claudio Bergamini – CEO Imola Informatica

Utilizzando l’analisi delle reti in modo iterativo prima e durante il percorso, supportato dagli archetipi sistemici più adatti al caso in esame, si verificherà che si può avere un approccio più efficace al tema.

I partecipanti divisi in gruppi che evidenzino attori e relazioni, verranno condotti in un’analisi di rete di un processo/contratto. Il modulo introdurrà i gruppi all’utilizzo di GEPHI, un software tool che consentirà di capire quali archetipi sono un rischio e su quali parti della rete. L’esperienza di laboratorio rileverà l’utilità delle iterazioni per “vedere” le emergenze ed evidenzierà i focus-point usualmente trascurati.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Method  1 – Social Network Analysis:

fondamenti teorici e casi applicativi

Conduttore: Alberto De Toni – Rettore Università di Udine

Il modulo introduce e spiega, nel quadro delle scienze della complessità,  i concetti fondanti la teoria dei network sociali e le conseguenti implicazioni sul piano organizzativo e manageriale. A sostegno di questi elementi teorici verrà illustrato il caso studio di una media azienda italiana.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

SABATO 25 GENNAIO

09.00-13.00

Tool  2.1  – Dall’analisi alla pratica: l’analisi delle reti informali

Sponsorship: Alberto De Toni –  Rettore Università di Udine

Conduttore: Mauro De Bona – Partner Campus

Il primo modulo presenta il percorso logico ed operativo da seguire per realizzare un intervento di analisi delle reti sociali in azienda: chi coinvolgere, cosa comunicare prima, durante e dopo. Saranno presentati anche diversi casi studio, evidenziando e discutendo per ciascuno di essi gli obiettivi di partenza, le criticità incontrate, i metodi applicati e i risultati ottenuti.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Tool  2 .2  –  Dall’analisi alla pratica: l’analisi delle reti informali

Sponsorship: Alberto De Toni –  Rettore Università di Udine

Conduttore: Mauro De Bona – Partner Campus

Il secondo modulo introdurrà all’utilizzo delle principali funzioni del software UCINET 6.0 per l’analisi delle reti (importazione dati, operazione sulle matrici, analisi dei dati relazionali). In seguito si presenterà il software per la visualizzazione delle reti, NETDRAW, e i partecipanti verranno guidati in una esercitazione sull’utilizzo pratico di questi strumenti.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

DOMENICA 26 GENNAIO

09.00-13.00

Method 2 –  Il ruolo delle reti nel contagio delle idee e dei comportamenti, nell’era dei Big Data e dei Motori Semantici

Conduttore: Valerio Eletti –  CEP Università Sapienza di Roma

Iniziamo condividendo i concetti base, le definizioni e le caratteristiche delle diverse topologie di rete; andiamo poi a cercare le correlazioni esistenti fra architettura della rete e comportamento del sistema sotteso.  Vediamo quindi che cosa sono i Big Data; perché la loro nascita e diffusione costituisce molto probabilmente una singolarità nel percorso dello sviluppo sociale mondiale; quali sono i rischi e le opportunità offerte dal nuovo ambiente; che strumenti semantici e quali algoritmi genetici si utilizzano per affrontare le nuove sfide.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Method  3 –  Le dimensioni pratiche della complessità nelle reti

Conduttore: Riccardo Antonini  – Esperto Presidenza  del Consiglio

Si presentano le due “dimensioni” principali per inquadrare i problemi complessi nei casi pratici di management. L’“alta cardinalità”, in cui si affronta l’analisi di sistemi costituiti da un numero elevato di parti interconnesse, e la “non linearità” nei suoi due aspetti principali. Quello “topologico”: che succede se nel tempo modifico la struttura di una rete? E quello “dinamico”: che succede se metto in rete più sistemi dei quali alcuni non lineari? Gli esempi saranno illustrati smascherando alcuni luoghi comuni relativi ad una presunta ed insormontabile difficoltà di comprensione della teoria matematica delle reti da parte dei “non specialisti”.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

LUNEDI’ 27 GENNAIO

09.00-13.00

Tool 3.1  – Un esempio applicativo della Social Network Analysis: le destinazioni turistiche

Sponsorship: Marinella De Simone –  Complexity Institute  

Conduttore: Rodolfo Baggio –  Università Bocconi di Milano

Si inquadra lo studio delle destinazioni turistiche come reti complesse. Successivamente ci si sofferma sui metodi, sugli strumenti e sulla interpretazione dei risultati, sia per la destinazione che per i singoli attori. Dopo un breve riepilogo della metodologia, verranno presentati i risultati più importanti già ottenuti.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Tool 3.2 – Un esempio applicativo della Social Network Analysis: le destinazioni turistiche

Sponsorship: Marinella De Simone –  Complexity Institute  

Conduttore: Rodolfo Baggio –  Università Bocconi di Milano

Il laboratorio prevede un’applicazione pratica mediante l’utilizzo da parte dei partecipanti di un altro software tool, NODEXL, con l’analisi di un caso “quasi” reale e la discussione dei risultati. Seguirà un dialogo per la declinazione manageriale del case study.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

MARTEDI’ 28 GENNAIO

09.00-13.00

Tool 4.1  – Lettura, interpretazione ed utilizzo delle ONA a fini organizzativi e strategici: due casi didattici

Sponsorship: Alessandro Cravera –  Newton – Gruppo Sole 24 Ore  

Conduttore: Giancarlo  Oriani –  CEO Staufen Italia

Saranno presentati due casi aziendali che saranno analizzati dai partecipanti suddivisi in sottogruppi. Il primo caso sarà incentrato sul tema del cambiamento organizzativo e/o culturale. Il secondo caso sarà invece focalizzato sul tema dello sviluppo prodotto.

Workshop caso didattico 1 sul tema del cambiamento: discussione in gruppi e debriefing in plenaria.

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

Tool 4.2 – Lettura, interpretazione ed utilizzo delle ONA a fini organizzativi e strategici: due casi didattici

Sponsorship: Alessandro Cravera –  Newton – Gruppo Sole 24 Ore  

Conduttore: Giancarlo  Oriani –  CEO Staufen Italia

Per fare il punto sulla SNA dopo alcuni giorni di corso si prevede un confronto con i partecipanti sulla loro visione dello strumento, le metodologie di cui si sono impossessati e gli ambiti di eventuale approfondimento che vorrebbero toccare.

Workshop caso didattico 2 sul tema dello sviluppo prodotto: discussione in gruppi e debriefing in plenaria.

Conclusioni e raccordo con i moduli precedenti.

20.00-21.00 – Cena

[hr color=”blu” width=”3″ border_width=”3″ ]

MERCOLEDI’ 29 GENNAIO

09.00-12.30

Incontro conclusivo con Alessandro Cravera – Partner Newton – Gruppo Sole 24 Ore

Method  4 – Complessità e Management Innovation

•Processo al management: bad execution o crisi del modello?
•Le ripercussioni della complessità sulle organizzazioni: confronto   aperto
•La generazione di innovazione in azienda
•Un’innovazione particolare: la Management Innovation

Principi e casi aziendali

12.30

Consegna Certificati e saluti

[hr color=”orange” width=”3″ border_width=”3″ ]

per informazioni:
info@complexityinstitute.it
franciscovarelaproject@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

[hr color=”orange” width=”3″ border_width=”3″ ]

Scarica e leggi il Program Book del Complexity Management Winter Lab  Tools and Methods 

[button style=”orange large rounded” link=”http://www.complexityinstitute.it/wp-content/uploads/Program-Book-CMWL-Gennaio-2014-OK.pdf” ]Scarica il Program Book![/button]

[hr color=”orange” width=”3″ border_width=”3″ ]

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »
%d bloggers like this: