ComplessitàComplexity ManagementConsigli di letturaEventi

Complexity Events – Vita e Natura. Una visione sistemica

Complexity Events – Vita e Natura. Una visione sistemica

Fritjof Capra e Pier Luigi Luisi presentano in questi giorni il loro libro appena pubblicato in Italia da Aboca Edizioni: “VITA E NATURA. UNA VISIONE SISTEMICA”. Il libro è uscito quest’anno in Gran Bretagna per la Cambridge University Press con il titolo “The Systems View of Life: a Unifying Vision”, e per fine maggio uscirà anche negli Stati Uniti.

Il libro traccia un percorso che inizia dalla rivoluzione scientifica di epoca newtoniana in cui si afferma una visione meccanicista del mondo, della vita e persino delle relazioni sociali ed economiche, per arrivare alla visione sistemica ed, infine, alla teoria della complessità con il suo approccio non-lineare alle scienze.

Si tratta di una nuova visione scientifica della vita che sta emergendo sempre più in questo nuovo secolo e che, probabilmente, rappresenta il vero cambiamento di mentalità che, in modo trasversale, sta toccando tutti gli ambiti della conoscenza umana. La realtà è sempre stata interdipendente, ma solo ora non possiamo davvero più permetterci di non tenerne conto. Continuare nella frammentazione del sapere, così come ancora avviene nell’educazione scolastica ed accademica, non aiuta nella comprensione dei problemi che stiamo affrontando, quasi sempre di livello sistemico e non-lineare.

Il libro si rivolge soprattutto ai giovani studenti, poiché saranno loro i nuovi ‘leader’ di questo secolo a cui è richiesto di avere competenze ben diverse dalle nostre, dati i problemi sistemici ed interdipendenti che si troveranno sempre di più a dover affrontare. E’ del resto ormai evidente come la nostra generazione e quelle che ci hanno preceduto siano state capaci di innescare effetti a catena spesso disastrosi in ambito non solo sociale ed economico, ma anche e soprattutto ambientale, spesso senza riuscire a comprenderli e ad affrontarli efficacemente.

Il libro non si limita ad approfondire la visione complessa nelle scienze della vita, ma estende questa visione anche all’economia, al management, alla politica, alla medicina, alla psicologia e, infine, alla spiritualità. Opera non da poco, considerata la titubanza – se così vogliamo chiamarla – ad affrontare questi temi in modo transdisciplinare, soprattutto l’ultimo: il legame tra scienza e spiritualità. La ricerca di questo legame spaventa non solo gli scienziati, ma anche coloro che si occupano di spiritualità, fatte salve importanti eccezioni, come ad esempio Francisco Varela, che nella sua vita ha dedicato grande impegno nel cercare di creare ‘ponti sottili’ tra scienza e spiritualità, senza che nessuna delle due sponde potesse risultarne sminuita nella propria importanza e singolarità. E’ nella consapevolezza del legame profondo che esiste tra uomo e natura che si sviluppa una visione complessa dell’interdipendenza e della connessione che esiste tra tutti gli esseri e tra questi e la vita stessa, come processo incessante che si auto-genera. Questa visione è ciò che gli Autori ricollegano all’approccio dell’ ‘ecologia profonda’, in cui l’uomo è essere tra gli esseri, inserito nella rete della vita senza un rapporto di dominanza o di supremazia, ma solo di consapevolezza.

Credo che saremo in molti a voler leggere questo libro…

Ecco le date di presentazione:

  • BOLOGNA – 19 maggio, ore 21
  • TRENTO – 20 maggio. ore 20.45
  • PORDENONE – 21 maggio, ore 20.45
  • MILANO – 26 maggio, ore 18.00
  • TORINO – 27 maggio, ore 21
  • ROMA – 28 maggio, ore 18.30

Per approfondire, vai sul sito di Aboca Museum: clicca qui!

[hr color=”orange” width=”3″ border_width=”3″ ]

per informazioni:
info@complexityinstitute.it

Cell. +39-327-3523432

[hr color=”orange” width=”3″ border_width=”3″ ]

Thanks for partecipating with your comments!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.