CommunityComplessitàComplessità in azioneConoscenzaEventiGlobal Enaction ManifestoNewsSeminariweb meeting

La sfida dell’educazione

La sfida dell’educazione

Dialogo con Angela Mariella e Alberto Felice De Toni

coordina Dario Simoncini

Il Complexity Institute, in collaborazione con il Complexity Education Project, presenta il sesto incontro della serie

Complessità in azione

8 leve per cambiare il mondo

Ogni giovedì sera, dalle 21.00, due persone dialogano e si confrontano su un tema da esplorare. 

Ogni tema può rappresentare una leva importante per la trasformazione della crisi attuale in una rinascita civile, culturale ed ambientale, rendendo la complessità lo strumento fondamentale per comprendere come agire nella transizione epocale che stiamo compiendo.

Quando:

15 aprile 2021

21.00-22.30

Web Meeting

La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria tramite Eventbrite, cliccando su “Registrati” qui sotto:

Una volta completata la registrazione, il giorno dell’evento i partecipanti riceveranno una e-mail per l’accesso al Meeting su Zoom

Ne parlano:

Angela Mariella

Nata a Foggia nel 1966, laureata con lode in Lettere all’Università di Bari e un Master conseguito presso la Scuola di Giornalismo della Luiss, è giornalista professionista dal 1998. E’ stata Vicedirettore della testata Giornale Radio, responsabile della redazione “Editing Tre Mattino” e ha curato e condotto “Mangiafuoco”, programma di approfondimento giornalistico di Radio Uno. E’ Direttore del canale radiofonico Isoradio dall’ottobre 2020.

Alberto De Toni

Alberto Felice De Toni

E’ laureato in Ingegneria Chimica e dottore di ricerca in Scienza dell’Innovazione Industriale. È professore di Gestione dei Sistemi Complessi presso l’Università di Udine, di cui è stato Rettore. È Presidente della Fondazione CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e Direttore Scientifico di CUOA Business School di Altavilla Vicentina. È stato Preside della Facoltà di Ingegneria e Presidente dell’Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale. Ultimo volume pubblicato, insieme a Eugenio Battiston, per Marsilio Editore: Isomorfismo del potere. Per una teoria complessa del potere.

Guida il dialogo:

Dario Simoncini

Docente di Organizzazione e Management della Complessità, Università di Chieti-Pescara

E con le rubriche:

La parola emergente

La parola emergente

rubrica a cura di Enrico Cerni

Agopunture digitali

Agopunture digitali

rubrica a cura di Massimo Conte, Complexity Education Project

Global-Enaction-Manifesto

I temi delle 8 serate si ispirano agli 8 principi del Global Enaction Manifesto

Puoi scaricare il GEM da questo link

Global-Enaction-Manifesto

Il sesto punto del Global Enaction Manifesto:

L’Educazione

L’educazione ha il compito di favorire la piena fioritura della persona e la comprensione sistemica, etica ed estetica della vita

Esiste nell’uomo una naturale propensione al bene che lo porta a rispondere con immediatezza ai bisogni degli altri; questa qualità di base va coltivata attivamente per permettere la piena fioritura dell’essere umano.
La natura umana è capace di progredire e ognuno di noi è tenuto a impegnarsi in questa crescita sostenendo sistemi educativi che non ostacolino lo sviluppo delle capacità naturali di base generando al contempo un contesto in cui le qualità individuali possano manifestarsi pienamente.
Noi impariamo ad essere quello che siamo attraverso gli altri, poiché l’imitazione ed il rispecchiamento sociale sono il fondamento della vita umana.
L’apprendimento tra persona e comunità sociale è circolare, e la cultura può favorire o meno l’attivazione delle capacità innate della persona.
Le capacità umane vanno riconosciute e coltivate nelle diverse comunità sociali, affinandole con la pratica di discipline che facilitino lo sviluppo di pensieri ed azioni relazionali, superando così attitudini egocentriche ed individualiste, e che valorizzino al contempo la fragilità e la vulnerabilità di tutti gli esseri viventi, la loro unicità ed il vincolo di solidarietà e di comunanza che li unisce.
Lo sviluppo di queste nuove pratiche educative favorisce il sorgere ed il diffondersi tra le persone di un forte senso di consapevolezza e responsabilità del proprio agire; questo permette di limitare fortemente l’uso di regole e precetti, di controlli e sanzioni, non essendo questi gli strumenti più adeguati per favorire un vivere sociale sano ed evolutivo.

Scopri di più

Se vuoi dare notizia dell’evento a persone che potrebbero essere interessate, qui di seguito trovi la locandina e il teaser dell’evento

Complexity Education Project

Incontro organizzato in collaborazione con Complexity Education Project

Complexity InstituteGlobal Enaction ManifestoTexture Società Benefit Nested Società Benefit 

Il Complexity Institute è un’associazione che opera all’interno di una comunità più vasta che pone al centro della propria operatività i principi della complessità e la loro applicazione etica.

Questa comunità è un vero e proprio ecosistema che si ispira ai valori del Global Enaction Manifesto e di cui sono parte attiva – insieme al Complexity Institute – Texture Società Benefit e Nested Società Benefit.

Abbiamo il piacere di segnalarvi che a fine settembre 2021 inizierà il Master Executive in Complexity Management. Presto sarà disponibile sul nostro sito il programma e la procedura per l’iscrizione. Per chi fosse interessato fin d’ora a segnalare il proprio interesse per una pre-iscrizione in early bird, può scriverci un’email mettendo nell’oggetto “Manifestazione di interesse per il Master Executive”.

Per contattarci:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

Thanks for partecipating with your comments!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.