Complexity Science School – Programma

This slideshow requires JavaScript.

Complexity Science School – Il Programma

“COMPLEXITY FOR BEGINNERS”

Una introduzione alla scienza della complessità

a Spoleto (PG) Italy
21 – 25 Agosto  2016

Sede: VILLA AGELLIS

c/o Le mie Terre d’Italia APS

Frazione Pompagnano – Spoleto

SCARICA LA BROCHURE! 


Il team di docenti impegnati nella Complexity Science School adotta una metodologia didattica basata sul processo di apprendimento generato dalla prossimità e circolarità della relazione tra i partecipanti. Non solo momenti d’aula, ma anche momenti di convivialità, di giochi, di lavori di gruppo, di studio, di relax. Verranno messi a disposizione dei partecipanti materiali di approfondimento e di studio degli argomenti svolti in aula.

L’esposizione ragionata con il gruppo dei partecipanti attraverso i dialoghi generativi sui modelli si alternerà con pratiche interattive e con l’approfondimento degli argomenti presentati in aula dai docenti, attraverso momenti dedicati allo studio ed al confronto.

Laboratori interattivi e collaborativi, open-mind in plenaria e dialoghi generativi con esperti permettono agli inneschi teorici di diventare con immediatezza nuove possibilità applicative.

IL PROGRAMMA

DOMENICA 21 AGOSTO 2016

12.30-14.30 – Welcome Lunch

15.00-16.00

Presentazione dei partecipanti e della Summer School

16.00-18.30

INTRODUZIONE AI TEMI DELLA COMPLESSITA’

Di cosa parliamo quando parliamo di complessità

Docente: MARINELLA DE SIMONE 

Presidente Complexity Institute

20.00-21.00 – Cena


LUNEDI’ 22 AGOSTO 2016

09.00-13.00

IL PENSIERO DI EDGAR MORIN

Un filosofo della complessità

Docente: PIERO DOMINICI 

Professore Aggregato di Comunicazione pubblica presso il Dipartimento di
Scienze Politiche dell’Università degli studi di Perugia

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

LA TEORIA DELLE RETI

Le connessioni che governano il nostro mondo

Docente: VALERIO ELETTI 

Direttore Scientifico del “Complexity Education Project” dell’Università Sapienza di Roma

con la collaborazione di:

MASSIMO CONTESenior Instructional Designer

20.00-21.00 – Cena


MARTEDI’ 23 AGOSTO 2016

09.00-13.00

LA MAPPATURA DELLA COMPLESSITA’

La complessità come scienza transdisciplinare

Docente: MARINELLA DE SIMONE 

Presidente Complexity Institute

13.00-14.00 – Pranzo

14.00-18.00

LA TEORIA DEL CAOS

L’effetto farfalla e l’imprevedibilità tra ordine e caos

Docente: VINICIO PELINO 

Ufficiale Aeronautica Militare, esperto di teoria del caos e sistemi complessi

20.00-21.00 – Cena


MERCOLEDI’ 24 AGOSTO 2016

09.00-13.00

PRESUPPOSTI DI PENSIERO E CAMBIO DI PARADIGMA

Dal paradigma riduzionista al paradigma complesso

Docente: DARIO SIMONCINI 

Professore Associato di Organizzazione Aziendale, Università Chieti-Pescara

14.00-18.00

OPEN MIND LAB

Preparazione relazioni finali dei partecipanti

20.00-21.00 – Cena


 GIOVEDI’ 25 AGOSTO 2016

09.00-13.00

OPEN MIND LAB

Presentazione relazioni finali dei partecipanti e consegna certificati

Conduttori: i Partecipanti alla Summer School

13.00-15.00

Pranzo e partenza


Quando studiamo il funzionamento di un sistema di relazioni, la nostra attenzione si sposta dalle parti al tutto; in particolare, ci riferiamo a quelle qualità che caratterizzano un essere, vivente o non vivente, nel suo insieme e che non appartengono a nessuna delle sue parti. Avvicinandoci all’analisi delle parti, ci accorgiamo che le stesse non esistono in quanto oggetti “dati”, ma che sono anch’esse, a loro volta, sistemi di relazioni tra le parti, in un processo senza fine. Emerge tra i sistemi di relazioni una configurazione a rete, in cui ogni nodo – se osservato ad una scala differente – risulta generato da una rete di relazioni o connessioni.

(De Simone – Simoncini)


sciame

SCARICA LA BROCHURE! 

La Presentazione: clicca qui

Il Team Docenti: clicca qui

Il Programma: clicca qui

La Sede: clicca qui 

L’Iscrizione: clicca qui


MEDIA PARTNER:

Executive Summary


per informazioni:
complex.institute@gmail.com
franciscovarelaproject@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

%d bloggers like this: