CMWL 2016 – Presentazione

Complexity--Winter-Lab-500

IL COMPLEXITY MANAGEMENT WINTER LAB 2016

Ad Abano Terme, in provincia di Padova, ospiti di un Hotel**** con piscine termali interne a disposizione per rilassarsi al termine delle giornate d’aula, il Complexity Institute propone una settimana intensiva di laboratori per l’alta formazione destinata a manager, professionisti e ricercatori; il focus del CMWL 2016:

COLLABORAZIONE O COMPETIZIONE?

GIOCHI E STRATEGIE PER IL COMPLEXITY MANAGEMENT

I TEMI:

L’AGILE MANAGEMENT

I GIOCHI SOCIALI E IL DILEMMA DEL PRIGIONIERO

LA SIMULAZIONE AD AGENTI

LE STRATEGIE COMPETITIVE E COLLABORATIVE

I MECCANISMI GENERATIVI DI FIDUCIA

The King's Game - Credits Levente Fulop - Flickr
The King’s Game – Credits Levente Fulop – Flickr

Il mondo occidentale si è cullato nell’idea che l’abbondanza di beni elargita da una magica cornucopia e l’illusione della felicità che da tale abbondanza derivava non avessero mai fine; poi il brusco risveglio, in cui si è trovato di fronte ai problemi posti da una crisi che lo investito fin nelle sue fondamenta, mettendo in discussione i suoi modelli di vita e di società e decretando il fallimento di quel modello di sviluppo che sembrava la panacea di tutti i mali. La crisi, che subito è apparsa nella sua dimensione economica e finanziaria, quella che oggi condiziona maggiormente il nostro sistema di valori, ha radici e cause più profonde legate a modelli di vita, di consumo, di cultura e alla storia della nostra civiltà. Le analisi ex post, essendo di fatto quasi nulle quelle ex ante e comunque inascoltate, sono state quasi tutte di carattere economico-finanziario perché quelle erano le variabili in gioco, ma quasi nessun macroeconomista si è posto il problema di quanto i fondamentali dell’economia possano dipendere dai fondamentali della natura umana.

(…) Il modello di valori e di consumi della società e della civiltà occidentale, molto orientato a un individualismo conflittuale e apatico, è ancora compatibile con un futuro dell’uomo che richiede più equità nella produzione e nella distribuzione della ricchezza in un confronto globale con altre società e civiltà emergenti?

(…) A fronte di un mondo sempre più complesso è necessario un approccio interdisciplinare aperto a un confronto sereno nella certezza che nessuna scienza, per quanto rilevante, ha la chiave di soluzione dei problemi della nostra storia.

(Fabrizio Pezzani, La competizione collaborativa)

La complessità è un nuovo e potente punto di vista sistemico delle relazioni organizzative e di business fondato sulla consapevolezza della interdipendenza delle azioni manageriali e della emergenza bottom-up dei fenomeni aziendali.

In tempi di elevata incertezza è necessario conoscere ed adottare nuove tecniche di governo e di co-solution delle problematiche organizzative. Si possono fare errori, scegliere strade sbagliate o impiegare tempi lunghi per decisioni che potrebbero essere più rapide, più consapevoli, meno onerose e più efficaci.

Complexity Management Winter Lab (CMWL)

Il CMWL si svolge ogni anno focalizzato su uno specifico strumento di presidio dei contesti complessi. Lo scopo è quello di creare in laboratorio un set di complexity management tools di rilevante interesse per le migliori pratiche manageriali e organizzative. Ogni strumento e tecnica vengono presentati sia sotto il profilo metodologico (perché sceglierlo e come si inserisce nel frame complesso) sia sotto il profilo della tecnica per il suo utilizzo (software, case studies, esercitazioni). I docenti sono studiosi ed esperti che utilizzano questi strumenti e sono in grado di esporre al gruppo i segreti delle tecniche, delineandone i vantaggi e i risultati che se ne possono ottenere.

Lo scopo è quello di co-generare con i partecipanti un sistema di best practices di sostegno al management in un processo di trasformazione ed adeguamento dei modelli d’azione e di decisione che sposti il focus dall’adozione di metodi e strumenti deterministici – proiettati ad un progressivo inasprimento dell’ossessione al controllo e, dunque, non più adeguati alle crescenti sfide in tempi di crisi – alla applicazione di metodi e strumenti di tipo relazionale ed emergenziale che possano essere presidiati con efficacia generando nuove  competenze personali.


Scarica il programma!

per informazioni:
info@complexityinstitute.it
franciscovarelaproject@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

%d bloggers like this: