CM Literacy Meeting 2015 – Testo consigliato: “Sistemi che osservano”

Sistemi che osservano-Von Foester

Complexity Management Literacy Meeting 2015

“Sistemi che osservano”

di Heinz von Foerster

Per il Complexity Management Literacy Meeting 2015, Marinella De Simone ha presentato come Testo consigliato

“Sistemi che osservano”

pubblicato nel 1987

da Astrolabio Editore

Literacy-Meeting-2015-Marinella De Simone
Ecco perché Marinella De Simone consiglia questo libro:

Consiglio questo libro perché lo ritengo uno dei testi fondamentali per comprendere il pensiero sistemico e la sua evoluzione verso la teoria della complessità, un “classico” in questo ambito di studi. Ritengo che von Foerster sia uno di quei pensatori straordinariamente rari che hanno rivoluzionato radicalmente il nostro modo di essere nel mondo e che pertanto andrebbe studiato ancora oggi con grande attenzione.

Si tratta di una raccolta di interventi a conferenze, articoli e brevi scritti che spaziano da studi sulla memoria con l’approccio quantistico, al linguaggio ed all’uso (spesso distorto) che se ne fa, alla relazione tra entropia e ridondanza, alla nostra percezione della realtà ed al suo legame imprescindibile con l’azione, alla necessità di collegare l’etica all’estetica.

Siamo portati a leggere i libri appena pubblicati sull’argomento che più ci interessa quasi trascinati dalla corrente incessante delle “novità”, lasciando dietro di noi, spesso dimenticandoli, libri che – per la profondità di pensiero e per la vastità degli argomenti toccati – sono come una “bussola” che ci aiuta ad orientarci, mantenendoci collegati ad alcuni presupposti che rendono forte l’approccio che si sta portando avanti sia come filone di pensiero che di azione.

SCARICA LA SCHEDA DEL LIBRO “Sistemi che osservano” consigliato da Marinella De Simone

Per approfondimenti sul Complexity Management Literacy Meeting 2015: CLICCA QUI!

Complexity Management Literacy Meeting 2015

E’ difficile presentare l’opera di un pensatore che deve la sua grandezza e la sua importanza al fatto di essere stato una specie di nuovo Socrate: il Socrate del pensiero cibernetico, senz’altro, ma più in generale e più in profondità il Socrate di un nuovo progetto di epistemologia e di scienza della conoscenza. Poco è quello che Heinz von Foerster ha scritto rispetto all’incalcolabile importanza della sua opera nel seminare e nel far nascere nuove idee, nuove formulazioni di problemi classici, nuovi tipi di problemi, nuovi tipi di risposte.

(Mauro Ceruti, L’osservatore dell’osservatore)


Ecco alcune recensioni del libro:

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale.

%d bloggers like this: