Dalla “Fisica sociale” a “Dante per i manager”: il Literacy 2015

 

CM-Literacy-Meeting-2015-4

Dalla “Fisica sociale” a “Dante per i manager”:

il Literacy 2015

Si è appena conclusa la seconda edizione del Complexity Management Literacy Meeting 2015, tenutasi anche quest’anno a Fiesole dal 20 al 22 novembre, a cui hanno partecipato persone appassionate di libri e di sistemi complessi. La mia prima impressione è che questa edizione sia stata ancora più interattiva e partecipata di quella dello scorso anno, forse per i tempi più ampi lasciati al dialogo tra tutti i partecipanti dopo ciascun libro, e forse anche per la maggiore serenità che viene quando si supera con successo la prima esperienza.

Quest’anno i libri che sono stati proposti hanno ruotato attorno a due temi dominanti: l’intelligenza umana e l’intelligenza artificiale, con riguardo soprattutto alla relazione che si sta sempre più cementando tra vita sociale e tecnologia. Si è discusso di cervello umano e percezione, di linguaggio e narrazioni, di etica ed estetica, di comportamenti sociali cooperativi e conflittuali, e questi discorsi si intrecciavano costantemente con l’analisi della pervasività della tecnologia e dei suoi effetti sociali, non sempre desiderabili.

Questi i libri presentati:

Complexity Management Literacy Meeting 2015

Leggere, come io l’intendo,

vuol dire

profondamente pensare

(V. Alfieri)


per informazioni:
info@complexityinstitute.it
franciscovarelaproject@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »
%d bloggers like this: